Raramente un gigante della tecnologia ha criticato un altro come Apple, Facebook. “Quali sono le implicazioni di dare la priorità alle teorie del complotto e all’incitamento alla violenza semplicemente a causa del loro alto livello di coinvolgimento?” Il capo di Apple Tim Cook ha chiesto in un discorso del 28 gennaio. “Un dilemma sociale”, borbottò, “non può essere una catastrofe sociale”. Facebook è stato scorporato senza un nome. L’anno scorso, si è lamentato della sua interpretazione nel documentario di successo di Netflix The Social Dilemma.

L’avvertimento di Cook arriva in risposta alle dichiarazioni di Facebook contro l’imminente misura di Apple sulla “trasparenza del tracciamento delle applicazioni”. Presto inizierà a comparire un pop-up da parte di Apple che chiede informazioni sugli utenti dell’ultima versione di ios, sul suo sistema operativo mobile e se desiderano app con nome come Facebook per monitorare la loro attività digitale nelle app e nei siti Web di altre società. Ci si aspetta che un numero enorme di persone si opponga. Questo potrebbe danneggiare Facebook, forse Google e molte altre società di tecnologia pubblicitaria.